Menu

IL MIELE DI LA MORRA

Dai vigneti del Barolo

Abbiamo iniziato a produrre miele fra le vigne perché volevamo vincere una sfida: quella di dimostrare che la vigna non è un ambiente sterile, ma fertile e vibrante di vita. Non è un luogo di agricoltura intensiva, ma di percorsi alla valorizzazione dell’esistente. Non una monocultura, ma una culla di incredibile biodiversità.
Il miele è l’alimento più puro di cui l’uomo può nutrirsi: non occorre trasformarlo, modificarlo, cucinarlo, pastorizzarlo o estrarne le proprietà nutritive. Il miele esiste come elemento primigenio e naturale, consegnatoci dal paziente lavoro delle api, uno degli insetti più sensibili all’ambiente nel quale vivono e si riproducono, vero e proprio bio-indicatore dell’inquinamento ambientale.

MIELE DI TERRITORIO

Quale altro prodotto naturale, oltre al vino, può esprimere in maniera tanto marcata la propria territorialità? Il miele, ovviamente. Le api bottinano entro tre chilometri circa dall’alveare seguendo la fioritura spontanea della flora locale. È così che abbiamo deciso di chiamare il nostro miele «di La Morra» perché, quasi come un cru del Barolo, è capace di raccontare in maniera privilegiata ed esclusiva ciò che la natura dona in un luogo particolarissimo e localizzato.

MIELE SENZA STRESS

Più che apicoltori, ci definiamo sperimentatori apistici. Piccolissime quantità, varietà selezionate, poca e rispettosa interazione con le api. C’è una precisa filosofia dietro ogni barattolo: nessuna forzatura alla naturale produzione delle
api, cura dell’ambiente circostante, limiti precisi al nutrimento delle colonie. Non ci interessa la quantità, ma la qualità, espressa da un miele ottenuto senza stress, per il puro piacere di confezionare il miglior prodotto possibile. 

NUMERI


200.000 ca. Api delle nostre colonie
450 kg Miele prodotto ogni anno
500 gr. I nostri vasetti
20 Arnie presenti in vigneto

SIETE CURIOSI DI ASSAGGIARE
IL MIELE DI LA MORRA?

ACACIA

CASTAGNO

MELATA DI BOSCO

×
×

Log in